I sette Chakra

I SETTE CHAKRA

Cosa sono i chakra, quando e perché si usano e come inserirli nella nostra pratica!

i sette chakraIn tempi remoti, i saggi e filosofi orientali cominciarono una sperimentazione dei più profondi livelli di coscienza e arrivarono con la loro personale esperienza e con anni di studi a dividere l’essere umano e l’universo in 7 livelli (o ottave) di vibrazione, corrispondenti proprio ai 7 chakra. Questi sette livelli differenti secondo i saggi esprimono esattamente le diverse qualità della coscienza.
In Sanscrito la parola “chakra” sigifica ruota. I maestri descrivevano i chakra come formazioni di energia.
Guardando la loro forma, nelle antiche scritture, ci si riferisce spesso ai chakra come a dei “fiori di loto” (padma) ed ai raggi come “petali”.
Per capire i chakra e lo studio fatto su di essi bisogna intendere l’essere umano come l’universo Siccome in cui ci sono quindi 7 livelli primari di vibrazione,di conseguenza ci sono anche 7 differenti “antenne” una per ogni livello di vibrazione.
Ognuna quindi di queste particolari antenne  ha la propria radice in Sushumna nadi ossia nella colonna vertebrale e un’apertura sulla superficie del corpo in un punto ben preciso e ben delineato.

Vediamo ora i chakra uno per uno:

MULADHARA CHAKRA : si trova nella parte più bassa della colonna vertebrale, nell’area pelvica, tra l’ano ed il sesso. Dà la sintonia con le energie della terra. Coordina tutte le interazioni di tipo meccanico nell’universo (esempio: la gravità). Per quanto riguarda l’essere umano invece rappresenta la fonte della vitalità. Negli antichi testi yogici troviamo che è in questo livello affermano che troviamo la misteriosa energia Kundalini.
Organo di senso :il naso.

Il senso governato: l’olfatto

SWADISTHANA CHAKRA: si trova a  circa 2 cm sopra la radice del pene per gli uomini e il clitoride per le donne. Dà sintonia con le energie dell’acqua. Questo punto corrisponde alle influenze della Luna e alle forze magnetiche. Nell’uomo può coordinare gli istinti più bassi come ad esempio la fame, sete, l’istinto sessuale, il dormire ect; dona sensibilità e carisma a livello sociale.
Organo di senso: la lingua.

Il senso governato: il gusto

MANIPURA CHAKRA : si trova a 2 centimetri sotto l’ombelico e serve a sintonizzarsi con le energie del fuoco. Corrisponde alle influenze del Sole e all’elettricità. Nell’uomo coordina la forza di volontà, il dinamismo, il corraggio, l’espansione;

Organo di senso: gli occhi.

Il senso governato:la vista

ANAHATA CHAKRA : si trova centralmente, in mezzo al torace. Sintonizza con l’energia dell’aria. Corrisponde alle energie sottili del nostro universo. IN ogni uomo dona amore, affetto, generosità.
Organo di senso:la pelle.

Il senso governato:il tatto

VISHUDDHA CHAKRA : si trova sopra l’incavo del collo. Sintonizza con l’etere. Corrisponde all’energia di base dell’Universo.  Per quanto riguarda l’uomo dona raffinamento estetico, creatività superiore, intuizione spirituale.
Organo di senso : le orecchie.

Il senso governato: l’udito

AJNA CHAKRA : si trova nel centro della fronte. Sintonizza con le energie mentali e corrisponde alla Mente Universale . Nell’uomo dona profondi poteri mentali e interiori, intelligenza creatrice, capacità telepatiche, chiaroveggenza. E’come se fosse un vero e proprio centro di comando.

SAHASRARA : si trova sulla cima della testa, sopra al corpo fisico. Viene considerato un centro autonomo più che un chakra in quanto sintetizza tutti gli altri. E’ il Centro della Coscienza suprema, dove avviene la riunificazione di tutti i contrari, dove si effettua l’atto di trascendenza dell’illusione, l’apertura spirituale verso la forza creatrice dell’Universo.

I CHAKRA nell’uomo  funzionano come dei ricettori, trasformatori e distributori di energia sulle diverse frequenze di vibrazione.

Scopri anche cosa sono i mantra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *